Never Back Down – Mai Arrendersi

Jeff Wadlow, 2008, Usa, 115min

Trama: Se vi impegnaste a mettere insieme i più scontati luoghi comuni del cinema americano adolescenziale, non vi avvicinereste nemmeno alla trama di questo film. Prendiamo un ragazzo appena trasferito in una nuova città, chiaramente bellissimo e atletico, orfano del padre. Prendiamo un supercollege americano fatto di supersportivi e superagazze: con chi mai può fare amicizia Jake? Chiaramente con un ragazzo un po’ goffo sfigato e con la più bella bionda, che guarda caso è fidanzata con il “cattivo”, bellissimo e ricchissimo. Megafesta nella megavilla, e -come se fosse una cosa normale- per divertirsi si organizzano incontri di lotta clandestini; tanto divertimento, Jake si rifiuta, non sono qui per combattere, poi le prende dopo essere stato provocato sulla morte del padre. Ma la trama può essere ancora più banale. Jake trova il supermaestro saggissimo e espertissimo nelle arti marziali (Djimon Hounsou, l’unico attore). Difficoltà iniziali, ci si fa non ci si fa, il maestro è troppo severo, non si fanno risse per strada, viene cacciato, i due condividono alcune problematiche familiari, viene ripreso. Originale sequenza musicale in cui Jake in un mese di allenamento diventa imbattibile. Dal nulla viene fuori il solito torneo, di cui ovviamente campione indiscusso è il cattivo, il quale per convincere quell’altro disperato a partecipare fa la cosa più ovvia: manda all’ospedale l’amico innocente e indifeso. Serie infinita di banalità sulla vendetta, sul “non mi interessa vincere ma devo fermare la sua prepotenza”, scontro finale che addirittura si sposta per la strada facendo un po’ la brutta copia del già brutto quinto Rocky. Vittoria scontata, tutti contenti, il maestro torna dalla famiglia, il ragazzo si becca lei, è il meglio il numero uno mitico yeah. Fine.

Il Film: Il paragone viene automatico con Karate Kid…anzi non viene perché non c’è.

Voto:3 Il motto del film è qualcosa tipo “per essere il migliore, devi battere i migliori”, un po’ come non ci sono più le mezze stagioni, oppure chi la fa l’aspetti. Maestro Miyagi perdonali se puoi.

Capitano Quint

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in azione, Film

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...