Scrivilo sui Muri

Giancarlo Scarchilli, 2007, Ita

locandinaTrama: qualcosa tra Moccia, i Cesaroni, e la volontà di essere veramente trasgressivi come una storia d’amore con la Capotondi. Con qualche scritta sui muri.

Il Film: La storia d’amore è tra l’imbarazzante e il penoso, come qualsiasi film con la Capotondi, alla quale qui si aggiunge il biondino dei Cesaroni, e un altro che dovrebbe essere il bellone della situazione. Classico triangolo, classica scena dell’amico innamorato che becca gli altri due a baciarsi, “pezzi demmerda”. Perché ovviamente per rendere il film più trasgressivo possibile, essendo loro una terribile baby gang romana, non c’è modo migliore che riempirlo di “a stronzo, a testa de cazzo, vattene affanculo, cazzo ce stanno le guardie” etc etc. Personaggi inqualificabili, uno peggio dell’altro, addirittura l’amica di lei, è interpretata niente di meno che da Dolcenera, ed insieme si esibiscono in una scena di forte impatto emotivo: scrivono su una macchinetta del caffè una delle scritte più violente di sempre, “il vostro caffè fa schifo”, e se ne vanno anche ridendo soddisfatte per aver preso coscienza della loro indole vandalica.

E qui c’è il secondo grande problema (o il primo). Se il film si chiama Scrivilo Sui Muri, si presume che questi siano dei writers, attività che ormai in tutto il mondo si alterna tra vera e propria arte riconosciuta, e scritte idiote, a volte geniali, a volte inutili. Tralasciando il fatto che in tutto il film non c’è uno che si metta una mascherina anti polveri, e che in tutte le scene c’è il murales già finito e loro fanno finta di continuare a spruzzarci sopra, cosa mai scriveranno questi ragazzi trasgressivi? Cazzo c’avranno 18 anni, chiaramente impediti a fare qualcosa di artistico, glielo vuoi far scrivere un “lazio merda”, un “w la fica” . No, questi vanno di notte nelle stazioni, braccati dalle guardie,  per fare dei cuori colorati e scrivere “no war”!! ma perché non ci scrivi anche viva l’amicizia, w lo sport, quanto è bella la vita.
Non te lo scrivo sui muri, ma te lo scrivo qui: bel film di merda.

Voto 3: per il ciclo alta tensione, loro rimangono bloccati con la macchina sulle rotaie, arriva il treno. Rallenty buttati qua e là. Schermo nero. Scena dopo: loro in ospedale con un braccio e una gamba rotti. Ci prendi per il culo? Se il treno non li avesse presi come mai sono ingessati. Se il treno li avessi presi, sarebbe stato meglio.

Capitano Quint

Annunci

3 commenti

Archiviato in commedia, drammatico, Film

3 risposte a “Scrivilo sui Muri

  1. Aaah, ricordo ancora le presentazioni di questo film, spacciato come “sperimentale”, “ggggiovane”, “impegnato”… E io che me la ridevo pensando al guazzabuglio creato dai pseudo-attori che partecipano alla “pellicola”… Brutto, ma brutto proprio in un modo incredibile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...