Django Unchained

Quentin Tarantino, 2013, Usa

urlTrama: no dai

Il Film: con coraggio dico il peggiore di Tarantino. Il che significa che comunque è migliore del 90% dei film d’azione americani, però non s’avvicina nemmeno a Bastardi Senza Gloria, che resta per me il vero capolavoro di Quentin. 

Il film è divertente, fatto bene, perfetto in tutti i particolari…però è esattamente come me lo aspettavo. Non mi ha stupito, e forse è anche un po’ più lungo del necessario. Chi dice che è un capolavoro, non ha mai visto né un film di Tarantino, né, cosa ancor più grave, un film di Sergio Leone.
Django è un bel film, del quale ora dico le scene migliori per rovinarlo a chi ancora non l’ha visto:
– la scena dei cappucci. Forse la migliore di tutto il film. Piegato dalle risate.

– gli schizzi di sangue sulle piante di cotone. Quando un regista sa fare il suo lavoro.

– Waltz che uccide Di Caprio. 92 minuti di applausi. Muori merda, gloria, gloria a Waltz.

– le due citazioni da lacrima nel finale. Solo per gli appassionati. La musica di Lo Chiamavano Trinità, e il cattivo che urla qualcosa come: “sei figlio di una grandissima puttaaa…” proprio come nel finale de Il Buono, Il Brutto, e il Cattivo. Per queste due cose stavo per piangere.

Voto: 7- solo Tarantino poteva filmarsi mentre si fa esplodere. Comunque anche se un po’ delusione, ce ne fossero di film così.

Capitano Quint

Annunci

18 commenti

Archiviato in azione, Film

18 risposte a “Django Unchained

  1. lalfadinicogiraldi

    ahahahahhahaaha, forte !

  2. vdm

    Non sono d’accordo sul fatto che sia il peggiore di Tarantino…ma è pur vero che non saprei decidere quale mettere al fondo di un’eventuale classifica perciò probabilmente sono poco oggettiva quando si parla di Quentin. Ok, non è il top, quello sì. Ma è troppo divertente. Sulla scena dei cappucci davvero anch’io sono quasi morta dal ridere. Poi, non lo so, ci sono parecchi altri punti in cui ho rischiato il ribaltamento dalla poltrona (I count six shots, nigger. / I count two guns, nigger.).
    Waltz è fantastico dalla prima all’ultima battuta. E Tarantino…bè, dopo che si è fatto filmare nella scena di Planet Terror, un’esplosione che vuoi che sia 😛

    • La mia classifica è:
      Bastardi, Iene, KillBill, Jackie Brown, Grindhouse (eh lo so, ma quando c’è Kurt Russell non ci vedo più) , Pulp Fiction, e Django.
      Mi rendo conto scrivendola che è una classifica senza senso. Sarebbe meglio dire classifica dei film che riguarderei più volentieri.

      • vdm

        Grindhouse è qualcosa di geniale. Ogni volta che lo rivedo passa inevitabilmente in cima alla classifica (Kurt Russel è fantastico!) Per gli altri va a periodi. Pulp Fiction è sicuramente uno dei più stabili in zone alte insieme a Kill Bill e ai Bastardi. Poi Iene, Django e Jackie Brown (vabbè ho capito, non sono capace di fare delle classifiche :P)

  3. Stavolta non sono d’accordo, perché ho trovato il film lievemente superiore (o, almeno, più tarantiniano) rispetto a Bastardi senza gloria.

    • eh sono gusti. Secondo me questo era troppo Tarantino che voleva fare Tarantino. Il dire negro 8mila volte, la sparatoria a rallenty con gli schizzi di sangue, le battute ad effetto, le canzoni rap. Cioè me l’aspettavo così, e così è stato. Non mi ha sorpreso. Comunque grandissimo film, ma non un capolavoro come urlano in molti dai.

  4. D’accordo con te, non è il suo capolavoro, ma mamma mia se mi è piaciuto, il monologo di Di Caprio dopo che scopre che Django è andato a prendere lei l’ho trovato fantastico, l’interpretazione anche di Samuel L. Jackson anche ho trovato bellissima.
    Io comunque al primo posto metto le iene.

  5. Detesto chi sfrutta commercialmente il lavoro altrui. Perchè intitolarlo Django? Che cavolo c’entra con il Django di Corbucci?
    Il cattivo del paese, la vendetta etc eyc sono elementi comuni all’80% dei film western (spaghetti e non). Tanto valeva chiamarlo Sartana o Margherito. E’ piaciuto anche a me, ma ho trovato paraculi ed irritanti i riferimenti a gli altri film

    • sì vero. Però c’è da dire che è solo grazie a Tarantino se oggi ridanno film come 5 dita di violenza, o Deliria di Soavi. Quindi se un ragazzo influenzato da Quentin, guarda Django di Corbucci invece che Transformer di M. Bay, è solo un bene

  6. Sono anch’io più per Pulp e Le Iene. E anch’io non capisco in pieno le critiche deliranti per questo Django. Bellissimo, ma a parte le perline che giustamente hai elencato, bona lè.
    Però, sottoscrivo: avercene…

  7. melvinbgoode

    Ho letto ora questa recensione… sono d’accordo, anche secondo me è il peggiore di Tarantino il che comunque vuol dire che è un gran bel film. Ma per me Bastardi è al secondo posto a parimerito con Le Iene: primo Pulp Fiction! Ciao! 🙂

  8. …mi permetto di spararla………il migliore tra tutti…Kil Bill
    (sò femminuccia sn andata in pieno delirio orgasmico x Beatrix.. 🙂
    le iene
    pulp fiction
    Django(diolazzaro …nn c’è stato un personaggio che nn mi sia piaciuto….sarò malata???)
    grindhouse
    bastardi senza gloria
    Jackie Brown….io proprio proprio nnè che l’ho capito..e secondo me neppure Quentin….
    vi tengo d’occhio 🙂

  9. A me è piaciuto assai, sicuramente non ai livelli di Pulp Fiction, Le Iene o Bastardi Senza Gloria, ma un ottimo film con un cast di attori decisamente “sticazzi”.
    Waltz domina, concordo

  10. “solo Tarantino poteva filmarsi mentre si fa esplodere”…..sbellicamento!!!! :D, ma quanto e’ vero!!! Non riesco a fare la classifica, mi son piaciuti tutti, a parte jackie brown…magari me lo devo rivedere e cambio idea. Comunque grandissima rece come sempre!

  11. A me è piaciuto, però ha lasciato alcune cose in sospeso. Tipo la tipa con la bandana (Zoe Bell): ho letto che hanno tagliato la scena in cui si spiega che lei e Django si conoscevano fin da piccoli e quella dove lei si toglie la bandana e si scopre che è senza mascella (non si sa per quale motivo – io lo voglio sapere!). Ripeto, a me è piaciuto lo stesso e non mi scoccia di essermi andata a leggere tutti i riferimenti nascosti (es. il fatto che la ragazza che guarda dalla finestra, oltre a essere una delle quattro amiche di “Quattro amiche e un paio di jeans” è anche la figlia di quello che ha recitato in “Son of a gunfighter), però una mia amica mi ha rotto le palle per due giorni perché lei non sapeva chi fosse Zoe Bell e le dava fastidio che non fosse stato spiegato perché portava la bandana sul volto…

    • perdonami ma non ho la minima idea di cosa sia Quattro amiche e un paio di jeans, e non ho visto Son of a gunfighter.
      Perdonami anche perché se davvero lei si sarebbe dovuta togliere la bandana rivelando un volto sfigurato, e se ci dovesse essere stata una scena di lei e lui che si rincontrano, il film sarebbe stato ancora più inutilmente lungo di quello che già è.
      Cosa avrebbe aggiunto questo personaggio alla storia così come è? boh, è palese che è stato tagliato qualcosa, e forse è meglio così.
      Non so se nella versione dvd c’è qualche spiegazione in più.
      (zoe bell l’ho amata in grindhouse)

      • No, non dico che avrebbe dovuto esserci quella scena, ma si vedeva che c’era qualcosa di non spiegato. Quattro amiche e un paio di jeans è un film per teenagers su 4 amiche che hanno stazze (considera che una di queste è la gnocca bionda di Gossip girl, un’altra è la protagonista di Ugly Betty) diverse eppure lo stesso paio di jeans va bene a tutte (poi c’è anche la solita trama sdolcinata di amicizia e adolescenza complicata). Neanche io ho visto Son of a gunfighter, ma siccome so che Tarantino non fa mai nulla per caso mi sono chiesta perché avesse inquadrato così a lungo quella ragazza alla finestra, così sono andata a informarmi 🙂 comunque concordo, non è il migliore dei film di Tarantino.

  12. eduz

    Evvai con le classifiche! La mia Top5 dei film di Tarantino: 1. Pulp, 2. Iene, 3. Django, 4. Jackie, 5. Bill. Tutto falsato comunque perchè Bastardi e Grindhouse non li ho ancora visti. Tutta colpa dei miei figli che si ostinano a preferire peppa pig e a monopolizzare lo sky box. Però ho visto waltz in carnage ed è stato un bel vedere. Escludendo i mostri sacri (Coppola, Kubrick, Leone e pochi altri eletti) metto Tarantino e Nolan (Memento è un capolavoro assoluto) tra i migliori registi in attività. Lunga vita a peppa pig.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...